Alluce valgo

alluce-valgo

Una nuova tecnica chirurgica, nata negli Stati Uniti e diffusa in Europa grazie all’esperienza praticata in Spagna, consente la deambulazione nella stessa giornata dell’intervento.

La tecnica ha raggiunto anche in Italia una notevole affidabilità. In special modo è ormai il gold standard nell’approccio dell’alluce valgo: un problema di non semplice soluzione, spesso invalidante e doloroso, per il cui trattamento negli ultimi 100 anni sono state presentate molte decine di metodiche. Le frontiere della chirurgia vanno sempre più aprendosi a tecniche che rispettino il paziente e le sue attività relazionali, tra cui notevole è la chirurgia percutanea che consente di aggredire le strutture deformate con piccole incisioni, riportando gli assi nelle giuste direzioni, attraverso strumenti di alta precisione.

 

Grazie ad alcuni stages sulla Mini Invasive Surgery (M.I.S.) frequentati in Spagna a cura  del Dott. Eduardo Nieto e della Dott.ssa Leonor Ramirez Andres   – ci dice il Dott. Nicola Caccavella* (nella foto) –  nel 2004 ho introdotto presso la Clinica Sanatrix in Napoli tale tecnica per il trattamento delle patologie dell’alluce valgo. I risultati sono stati lusinghieri sia nella clinica sia nel gradimento del paziente con la netta diminuzione della sintomatologia dolorosa  e la possibilità di eliminare immobilizzazioni all’arto con possibilità di riprendere subito la deambulazione.” 
L’iter terapeutico è  semplificato al massimo: il paziente pratica l’intervento in Day surgery, l’anestesia è con tecnica tronculare o addirittura  “locale” e cioè attraverso piccole punture sul piede. 
”Una metodologia che ricorda quelle praticate negli studi odontoiatrici da cui – ricorda il Dott. Caccavella - abbiamo preso in prestito anche lo strumentario: motori con alta coppia di forza per triturare l’osso con minimo sforzo e l’utilizzo di piccole frese.” Il risultato è che attraverso piccoli fori si procede all’asportazione della tanto odiata esostosi (bunion) e si praticano osteotomie degli assi ossei deformati secondo particolari inclinazioni.
I gesti chirurgici sono controllati con l’ausilio della scopia radiografica per limitare i rischi di imprecisioni.
Il piede viene poi fasciato con un particolare bendaggio il cui scopo è quello di mantenere in buona posizione le correzioni ottenute senza l’uso di mezzi di sintesi all’interno. Il paziente deambula subito adoperando una particolare scarpa con suola rigida per 4/5 settimane e sottoponendosi a controlli per la sostituzione del bendaggio stesso.
Diminuiscono così le problematiche legate ad infezioni o ai rischi di complicanze vascolari o a intolleranze per l’anestesia generale.
“Non bisogna però dimenticare delle regole generali di buon monitoraggio – conclude il Dott. Caccavella - perchè comunque il paziente si è sottoposto ad un intervento chirurgico: la ripresa delle normali abitudini di vita deve essere graduale, il paziente deve deambulare proprio per evitare gonfiori legati all’immobilità ma senza esagerare proprio nei primi giorni post operatori.Il controllo del medico operatore è indispensabile e solo dopo un mese si permette l’utilizzo di scarpe comode.Inoltre il trattamento è completato da un attento esame dell’appoggio del piede per rieducare l’appoggio plantare. Utilissimi sono inoltre l’attuazione di massaggi linfodrenati per il recupero della buona mobilità delle dita per un eventuale irrigidimento delle strutture capsulari.
Da sottolineare infine che la chirurgia del piede, indipendentemente dalle tecniche usate, non può assicurare che non vi siano complicanze o ricadute: comunque proprio per la metodica mini invasiva attuata sarà più facile riprendere un gesto chirurgico di correzione.”
(m.b.)
Dott. Nicola Caccavella
Responsabile U.F. Ortopedia
Clinica Sanatrix- Napoli
caccavella.nicola@tin.it
 

SEGUICI

Per sapere quando ci sono novità, inserisci la tua mail:

Clicca per seguirci su Twitter

Twitter Image

PASSIONI

Cultura cucinalibri racconti

Golf dipendenza

Articoli correlati

Copyright © 2010 - FORUM della SALUTE
Tutti i diritti riservati