Due cervelli non in fuga (per fortuna)

Orio-e-Palomba

La rivista del gruppo Nature "Nature Reviews Endocrinology, tra le più prestigiose riviste scientifiche al mondo, ha recentemente pubblicato un articolo di due giovani ricercatori italiani attivi nel campo della Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS).

Sono due ricercatori italiani, l’endocrinologo prof. Francesco Orio ed il ginecologo prof. Stefano Palomba ad aver pubblicato recentemente su Nature Reviews Endocrinology, tra le più prestigiose riviste scientifiche al mondo, del gruppo Nature, l’articolo intitolato: “New guidelines for the diagnosis and treatment of PCOS” ossia “Nuove linee guida per la diagnosi ed il trattamento della PCOS, acronimo americano che indica la Sindrome dell’ovaio policistico, patologia che è la prima causa endocrina di infertilità della donna, con una prevalenza del 5-10% in tutto il mondo e soprattutto in Italia, e possibili complicanze endocrino-metaboliche oltre che ginecologiche.

I due studiosi, riconosciuti a livello internazionale tra i principali esperti mondiali di tale patologia, hanno fatto il punto sulla diagnosi e la terapia di questa sindrome in questo articolo pubblicato nel volume di marzo 2014 su Nature Reviews Endocrinology, la principale rivista endocrinologica esistente al mondo, considerata davvero la bibbia ed il riferimento assoluto in tale settore.

Il prof. Orio, che è Professore Associato di Endocrinologia presso l’Università “Parthenope” di Napoli, il più giovane Professore di I fascia di endocrinologia in Italia, risultato di recente idoneo all’abilitazione scientifica nazionale, lavora in convenzione presso la Struttura di Tecniche di Fertilità dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “S. Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno e quotidianamente segue e cura decine e decine di pazienti, giovani donne ed adolescenti, affette dalla sindrome dell’ovaio policistico, soprattutto trattando le complicanze endocrine e metaboliche di tale patologia. Il prof. Palomba, lavora presso l’Unità di Ostetricia e Ginecologia dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, in uno dei principali centri pubblici italiani di procreazione medicalmente assistita; anch’egli è risultato Idoneo alla recente Abilitazione Scientifica Nazionale come Docente di Prima Fascia di Ginecologia ed Ostetricia ed è in attesa di chiamata presso una delle tante università italiane a caccia di talenti. Entrambi tra i più giovani d’Italia nei loro rispettivi settori scientifico-disciplinari e questo purtroppo in Italia non sembra essere un merito o giocare a loro vantaggio.

I due illustri giovani ricercatori hanno condiviso gran parte della loro formazione universitaria, professionale ed umana, hanno infatti iniziato insieme la loro carriera come studenti dello stesso corso di laurea, hanno dedicato gran parte della loro vita allo studio ed alla ricerca in tale settore e sono esempio di come la dedizione, l’impegno ed anche lo spirito di squadra e l’amicizia nonostante siano virtù rare tutt’oggi, ancora pagano.

E’ senz’altro motivo di orgoglio avere due scienziati che fortunatamente ancora lavorano in Italia, ciascuno con curriculum d’eccezione che li pone entrambi ai vertici della ricerca italiana: il prof. Orio in ambito endocrinologico ed il prof. Palomba nel settore della ginecologia, infatti entrambi figurano tra i Top Italian Scientist (http://www.topitalianscientists.org/top_italian_scientists_VIA-Academy.aspx?Cerca), con oltre 160 pubblicazioni scientifiche di rilievo internazionale e prestigiosi premi e riconoscimenti internazionali ottenuti. Orio e Palomba, secondo l'organizzazione internazionale Expertscape, sono tra i primi 10 “World leaders” proprio nella ricerca e nel trattamento della Sindrome dell'ovaio policistico, come da conferenza stampa tenutasi a Palo Alto (San Francisco, USA) lo scorso 23 gennaio 2014 (http://www.expertscape.com/leaders/polycystic-ovary-syndrome).

Non vorremmo mai perdere i nostri migliori ricercatori, che le altre nazioni e gli altri continenti ci invidiano e ci contendono e mai ci auspichiamo di ritrovarli un giorno tra i “cervelli in fuga” dal nostro paese, che ahimè troppo spesso è ancora avaro nel premiare il merito e dare il giusto valore e riconoscimento a chi lo conquista sul campo.

SEGUICI

Per sapere quando ci sono novità, inserisci la tua mail:

Clicca per seguirci su Twitter

Twitter Image

PASSIONI

Cultura cucinalibri racconti

Golf dipendenza

Articoli più letti


Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79
Copyright © 2010 - FORUM della SALUTE
Tutti i diritti riservati