Peccati di gola

pasteI primi soldi guadagnati in vita sua, allora aveva poco più di tredici anni, li aveva spesi tutti per una guantiera di paste dolci assortite, nella pasticceria sotto casa. Si era chiuso in camera, guardingo, come per compiere un delitto, ed aveva assaporato finalmente il piacere proibito, il gusto della nuova libertà “ad libitum”, eccitante come un’alba radiosa. Il gusto di avere in tasca dei soldi suoi e di spenderli senza dover dar conto a nessuno. L’emancipazione del piacere.
Le donne? Sì, desiderava una donna, e se ne emozionava solo al pensiero. Ma le donne, chissà, sarebbero venute un giorno; era presto per inseguirle, si contentava di sognarle, immaginarle, fantasticarle. Ma la gola chiamava già da tempo.

Sì, si era scoperto goloso, golosissimo. Si nasce golosi, non si diventa. Gli altri ragazzini sognavano motori rombanti, viso al vento su moto sfreccianti, fumavano di nascosto e rubavano le chiavi dell’auto di papà. Lui se ne fregava dei motori e delle “virili” sigarette, lui si perdeva dietro le vetrine dei dolci come un libertino nelle boutiques di “lingerie” femminile.

Sognava ammirando i ripiani colmi di cialde, bigné, cannoli, diplomatici, incantato al verde dei pistacchi, al bianco perlaceo della glassa, al caldo color cuoio della cioccolata, al giallo tenero della crema pasticcera. E così con i suoi soldini aveva realizzato il suo primo sogno, il primo incontro con il segreto piacere coronato dal primo mal di pancia! Ma ora quest’uomo goloso, già vecchio a sessant’anni, poteva solo sognare quel proibito ben di Dio.

Ah i medici! Colesterolo, pressione alta, diabete, cuore indebolito, che altro? Il suo stomaco era di gelatina: riso in bianco, latte scremato, crostini, scipite minestrine! Ma la sua gola, maledetta! Era ancora di acciaio brunito, una fornace assetata. Per soddisfarla, infame puttana, sarebbe dovuto morire! Il suo corpo già si scioglieva, debole e malandato, vecchio anzitempo per colpa di quella troia che gli aveva rovinato la vita. Soffriva le pene del desiderio inesausto. Si addormentava affamato e si svegliava affamato, si sfogava a leggere libri di gastronomia fantasticando su quelle immagini luccicanti di candidi enormi, cassate, montblanc e zuppe inglesi. Come tacitare l’urlo della gola?

Un giorno, di nascosto, aveva delibato un piccolo tartufo farcito di profumato liquore… ed era stato male per una settimana!

E le donne? Sì, era stato sempre attratto da loro, ma le immaginava, bionde o brune o rosse, come gigantesche torte farcite, ondeggianti budini e tiramisù. Non negava di adorarle, soprattutto quando olezzavano di quei profumi e di quei rossetti ( qualcuno li avrebbe trovati volgari ) che gli ricordavano la cioccolata, il marzapane, il fior d’arancio della pastiera.

Basta! Non ce la faceva più.

Era sceso, traballante e pallido, alla pasticceria più vicina, timido e vergognoso come quella prima volta a tredici anni, si era fornito di un enorme vassoio colmo di tutti i suoi appetitosi, malevoli angeli maledetti e si era rifugiato in camera da solo, come allora. Lì, sul tavolo, scartato l’involto clandestino, lo guardavano sghignazzando riccioli di meringhe, crema striata all’alkermes, gocciolar di babà, bombe rigonfie e glasse all’amarena.
“Allora, nonnino, che facciamo?” gli dicevano come una maledetta puttana avrebbe irriso al vecchietto malfermo ma ancora voglioso.

Sì, la gola l’avrebbe ucciso, ora lo sapeva, era inutile continuare a fuggire.

“A noi due!” si disse.

“Meglio morire da uomo, facciamola finita!”

-------

 Salentino di nascita, romano di adozione: pittore, poeta, critico d’arte, con trascorsi di grafico, vignettista, scenografo. 

Insegna da più di quarant’anni discipline pittoriche.

 

SEGUICI

Per sapere quando ci sono novità, inserisci la tua mail:

Clicca per seguirci su Twitter

Twitter Image

PASSIONI

Cultura cucinalibri racconti

Golf dipendenza

Articoli correlati

Articoli più letti


Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.forum2.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79
Copyright © 2010 - FORUM della SALUTE
Tutti i diritti riservati